domenica 25 agosto 2019

Acquisti Kaputt

 Ora il Comune per mostrare la Menzogna ossia l'opposto di quello che esso ha fatto nelle vesti delle ultime giunte ma in particolare evidentemente quella attuale, ossia ridurre il centro cittadino a una specie di museo, dove c'era una città con centinaia di esercizi, banche, scuole, innervata dal trasporto pubblico che giungeva sino a Piazza Tre Martiri (ora il punto più tangente è... via Roma), attraversabile, raggiungibile, "parcheggiabile" da mezzi privati, con mercato ambulante fra i più grandi in Regione etc. etc. etc., a dimostrare la Menzogna nonché per la serie "chiudere la stalla dopo...", il Comune istituisce ("ooooh") l'Albo delle botteghe storiche che godranno di irrisori ed inutili benefici rispetto alle "botteghe" non-storiche, cioè nor-mali, esercizi che esistono ancora ovunque tranne che a Rimini avendo chiuso quasi tutti come noto perché se fai di una città un museo non servono esercizi commerciali e quant'altro di "vivo" ma sono sufficienti bar, bistrò, ristoranti e ristorantini, pizzerie, birrerie, osterie, frig-gi-to-rie... punti ristoro etc., che poco interessano la GDO che quattrini li fa con "spesa". A parte appunto che 9/10 negozi "storici" HANNO GIA' CHIUSO!! Comunque, chissà... nel nome di Croce si "storicizza" tutto e tutto in centro è Arte, Storia, Archeologia: va in scena la Morte urbanistica di una città ex viva, vivissima in epoca pre-Gnassi e del suo piede sinistro, assessore più che al commercio alla GDO (visto che va alle assemblee dei soci), Jamil Shadelbolvaagdh, scusate, non ne rammento mai il cognome butto lì qualcosa di simile, mi scuso anche con l'interessato. Questa cose di istituire un pugno di negozi residui, "vecchi" non antichi, oltre ad essere una foglia di fico per dissimulare ciò che non si è fatto e ciò che si è fatto "contro" il commercio! (parcheggi...), attenzione rincara se si vuole la vision di una città-museo dove non puoi fare né acquistare nulla o quasi perché acquisti li fai altrove salvo passare da museo a museo o farti il giro delle osterie a 'mbriacarti o magnà a sfonnasse etc. etc. etc. MA NO NO NO! NO FARE ACQUISTI: KAPUTT!
AA

CS Città Viva Santarcangelo

La fresca bontà dei gusti del Gelato ha conquistato Santarcangelo… e stasera si replica Oltre 10.000 le coppette che ieri sera si sono riempite di 15 nuovi gusti di gelato per la prima delle due serate di SantarcanGelato. Un successo oltre le aspettative quello della serata di venerdì 23 agosto che ha rallegrato l’Associazione Città Viva e la ProLoco. Marco Adelfio, l’organizzatore, commenta così: “Dopo 4 anni dall’ultima edizione i punti interrogativi erano molti. Anche se il ritorno di SantarcanGelato era richiesto da tante persone nessuno poteva prevedere il successo di ieri sera”. E infatti, ieri sera, le strade del centro di Santarcangelo si sono colmate fino a livelli che solo Calici Santarcangelo o San Martino avevano lasciato intravedere. File lunghissime, ma molto scorrevoli a tutte le postazioni di gelato: ciascuna proponeva 2 nuovi e ricercati gusti. Il gradimento della gente accorsa è stato assoluto e fino alle 24:00 la presenza nel centro è stata notevole. Per i più piccoli molto apprezzato il Mercatino dei Bambini (che questa sera verrà sostituito con uno spettacolo di burattini e l’animazione di un coinvolgente giocoliere) e il laboratorio del Gelato, che invece anche questa sera verrà riproposto, alle 21:00 e alle 22:00. Grandissimo anche il successo dell’iniziativa “Un Giocattolo è per tutti” che nella giornata di ieri ha donato ai bambini più bisognosi 2 scatoloni colmi di giocattoli, donati dai piccoli partecipanti. Questa sera si replica, dalle 19:00 con l’apertura delle casse e delle gelaterie, e dalle 21:00 con l’animazione in piazza per i più piccoli e la musica dal vivo in centro per i più grandi. Oggi un’altra gustosissima serata ci attende ancora a Santarcangelo, con le bontà di SantarcanGelato.
 Grazie Matteo

sabato 24 agosto 2019

Linkiesta di Bertinotti

Confesso di usare come punto di riferimento qualche blog di sicura opposizione alle mie (attuali) convinzioni politiche. Li cito spesso: il curiale, seminarile ma sinceramente gnassiano NewsRimini, i ciellini del Buongiorno, in accomandita con la giunta e ..Linkiesta, spudoratamente piddino. Fatta la premessa per arrivare dove volevo: il ritorno di Bertinotti, intervistato dal blog, con sigaro ma senza il celebrato cashemire, forse per l'eccessiva temperatura. Dicono si sia convertito alla religione di stato, succede quando s'invecchia e la paura del dopo prevale su decenni di fede laica. Spero di non cadere nel tranello. Hanno usato per "implorare" la nascita della svolta rossoverde anche Pecoraro Scanio. Svuotate le rimanenze. La foto dell'ex leader maximo dei "veri" comunisti basterebbe da sola per commentare il personaggio ed i suoi fallimenti. Nessun pentimento od onesto mea culpa, La situazione è destinata a peggiorare per gli amanti della spiaggia di Capalbio, nel caso Mattarella ci dia la possibilità di dire la nostra con il voto. L'intervista è lunga come gli interventi castristi che andavano di moda una volta. Pensate che oggi l'estrema sinistra viene rappresentata da quel rivoluzionario di Grasso e dai fazzoletti griffati della Boldrini. Hanno già dato l'assenso per realizzare il sogno di Gramsci: Grillo&Renzi. In preda forse a senili ricordi ha detto che è arrivato il momento di rovesciare il tavolo e le..bottiglie? in mezzo ad elucubrazioni sentite mille volte, un passaggio lo ha indovinato: la tendenza di un’uscita di scena della politica e di una sua sostituzione con materiali di riporto. Giusto. Non date (anche) questa colpa a Renzi. Il Pd lo avete voluto in tanti. La Lega ed il movimento sono cresciuti grazie a questa vergognosa invenzione di Prodi. Non bastava l'europa consegnata al maschione francese? Naturalmente Salvini è un leader che si sente una divinità politica ma veste modeste felpe. La democrazia è in pericolo, ci vorrebbe un altro Fausto. ...Coppi. 
m.lugaresi

Meglio il Breil del Voto

La ricordate la famosa battuta promozionale "Toglietemi tutto non il mio Breil"? La pronunciava una stupenda ragazza quasi nuda. I grillini anche quelli frequentatori assidui di un'altra categoria presente sul mercato del genere, stanno adattando la loro esistenza. Levami tutto (contento) non il mio stipendio parlamentare. La piattaforma me lo ha regalato, il Pd lo garantisce. Ammetto che non avrei mai votato Mattarella. Lo dico subito: il mio presidente prossimo lo identifico in ..Vittorio feltri. Lo so dicono sia amante del vino. Allora? Sapete quanti colleghi nel passato erano dipendenti? L'europa è stata governata da una osteria. Non sembra il peggiore dei vizi. Gli altri nascosti? Ho l'impressione, spero si tramuti in certezza, che Mattarella, da antico democristiano siculo, non "becchi" al cospetto di una buffonata parlamentare. Nei 12 esami di giurisprudenza prima che la..vincesse, ho maturato un 25 con il prof. Delitala. Ad Urbino già occupata, era un lasciapassare per il futuro. Lasciamo perdere, lo volevo ricordare, per accertare quanto possa pesare una laurea. Non conoscevo Pivato..ancora.  Mattarella sembra più dell'idea di andare ad elezioni anticipate volute dalla maggioranza dei cittadini. Repubblica e Sky sono del parere contrario e ce lo raccontano tutti i giorni. Il post governo della svolta a sinistra, come recita il Carlino, skipper delle strambate, sarà una tragedia a cinque stelle. Non vorrei essere nei panni del Grillo in piazza. Matteo Salvini sarebbe lo sponsor del voto anticipato? Avrebbe molto da guadagnare con un governo insediato che giura al cospetto di Mattarella. Non esiste il reato di spergiuro..ancora. Avrete notato, attenti social naviganti, che fa più notizia Icardi fermo della borsa spaventata (?) dalla crisi. Dove ha messo il suo spread Draghi? E' in ballottaggio con Prodi. Ho maturato il sospetto che proprio il grillismo sia un movimento aiutato. Provate a ragionare. Hanno accettato un contratto con la Lega ed il giorno dopo hanno fatto e detto di tutto per farlo saltare. Accontentati, si rivolgono al "forno" del Pd. Sapevano che nelle grandi vicende le visioni erano antitetiche rispetto alla piattaforma che decide. Hanno incassato la più democristiana delle leggi, portando a casa un reddito di cittadinanza che neanche la Svezia possiede. Da allora una serie scandalosa di ..niet. nein, no. Cosa avete intercettato al Nazareno?
m.lugaresi

venerdì 23 agosto 2019

CS Fondazione Francolini

FONDAZIONE FRANCOLINI FRANCESCHI 
Per quale motivo un’iniziativa di solidarietà a Santarcangelo ottiene successo? Mercoledì 21 Agosto un gruppo di ristoratori santarcangiolesi ha messo in campo una proposta dal titolo “VIENIACENAPERME?” con l’occasione di trascorrere una serata per raccogliere risorse da destinare a borse di studio per studenti della nostra città. Ben 180 persone hanno partecipato all’iniziativa, donando in tal modo alla Città 4.000,00 Euro. Chi durante l’evento ha presenziato alla manifestazione, cogliendo il successo dell’alta partecipazione dei commensali presenti, si è posto quella domanda. Ricordando che Italo Calvino in un suo racconto si poneva il problema se è la città che forma i cittadini o sono loro che la formano e la determinano, a Santarcangelo la relazione è biunivoca e stretta in un forte e splendido reciproco intreccio. Si dice giustamente che Santarcangelo è veramente vivibile, che ci si sta bene, insomma che è una bella città, ma non solo per le sue piazze, per i suoi giardini, per le sue piste ciclabili, per le sue opere d’arte, ma per la sua gente che ha la capacità di essere autentica comunità. Questa parola fa rima con solidarietà, con l’attenzione e la capacità di tendere la mano all’altro, che come diceva Gianni Rodari quando questo accade allora si fanno miracoli tutto l’anno. Ecco allora perché una iniziativa come questa ha successo: perché è la città che la fa sua e la determina, le dà senso e significato. A nome degli organizzatori la signora Adriana del Ristorante Il Passatore ha ringraziato gli intervenuti ed i colleghi imprenditori che volontariamente hanno offerto gratuitamente il loro contributo dimostrando che la solidarietà è l’unico investimento che apre i cuori e non finisce mai. Ai ringraziamenti si è unita la sindaca Alice Parma e gli assessori Danilo Rinaldi ed Angela Garattoni. La Fondazione Francolini Franceschi che provvederà alla gestione delle borse di studio attraverso l’opportuno bando ha offerto un contributo di Euro 2.000,00 per il sostegno al pagamento delle quote della mensa scolastica. Non potevano mancare gli applausi dei presenti agli organizzatori e collaboratori quali la Pro Loco, il Ristorante Il Passatore ed il suo staff, Fresch Mavi, Latte più, Dolcemente, Zago’s Caffè, L’Angolo del Buon Gustaio, Piadineria La Quinta, la Piadineria della Scalinata, Rosticceria Graziella, Pizzeria dei Portici, Gieffe trading, Cartoleria Busignani, Sergio Casabianca, i Roxy Bar, i Canclan.

C'E' Tempo

C'E' Tempo... Terremoto, 3 scosse tra il 16 e il 17 agosto scorso con epicentro a Premilcuore (FC) avvertite anche nel riminese. Inevitabile far ricadere l'attenzione sulla sicurezza degli edifici. Ogni volta che la terra trema, lo fa senza preavviso ed ogni volta restiamo con il fiato in gola e speriamo, perché pare che la speranza che non ci siano danni a cose, persone e soprattutto a bambini, sia l'unica cosa che ci resti. I bambini, coloro che tutti i giorni accompagniamo a scuola, in quelli che dovrebbero essere e che crediamo siano, per la maggior parte, gli edifici più sicuri, a prova di scossa insomma. Invece da un piccolo controllo, da una banale richiesta di accesso agli atti, in un Comune qualsiasi come per esempio quello di San Giovanni in Marignano (RN) vediamo che le cose non sono proprio come dovrebbero essere. Infatti, pare che alcuni edifici scolastici come per esempio la scuola "Il Girotondo" di Montalbano, oppure la scuola primaria "Torconca", non siano provvisti di certificati di idoneità sismica in linea con le recenti normative; pare altresì che per esempio, non raggiungano livelli di coefficienti salvavita adeguati; per Montalbano questi livelli sono addirittura inesistenti, viste le verifiche di vulnerabilità sismica svolte dalla stessa amministrazione ormai diversi anni fa. Per carità, non si pretendono miglioramenti strutturali ogni qual volta si apportano modifiche di legge, ma si sappia che tali edifici non sono in linea neppure con la normativa antisismica del 2008, parliamo di 11 anni or sono. Attenzione però, perché il Comune dichiara di aver vinto il premio di "miglior idea" per la scuola innovativa e di prevedere lavori di adeguamento sulla scuola di Montalbano senza nessuna urgenza, con inizio lavori nell'estate del 2020, considerato che molto più urgenti erano i lavori per sistemare la chiesa di "Santa Lucia" all'interno della quale NON si svolgono funzioni religiose, ma si sa che anche l'occhio vuole la sua parte! Nel frattempo i marignanesi chiederanno all'universo di attendere! Intanto però, qualche genitore solerte ed attento, soprattutto all'incolumità dei propri figli, presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Rimini, affinché siano apportate le dovute verifiche sugli edifici scolastici del marignanese e presi provvedimenti seri (quelli che evidentemente l'amministrazione non è in grado di prendere), nel caso se ne ravveda la necessità. Quindi, in previsione dell'imminente riapertura delle scuole e di riportare i nostri figli in quegli stessi edifici, speriamo che almeno chi di dovere, possa fare chiarezza sulla questione in tempi brevi, tenendo conto che secondo l'art. 321 del c.p. non è necessaria la presenza di un pericolo concreto, perché nel carattere non prevedibile dei terremoti le regole tecniche di edificazione, mirano a contenere i rischi "dell'eventualità" che l'evento sismico si verifichi. 
 La Perpetua 

In Ginocchio

Ieri il titolo in prima pagina di Repubblica recitava: "Salvini in ginocchio". Niente di strano se pensiamo alle sue frequentazioni con i gingilli della fede pagana, più preoccupante se, per una volta, il giornale di Scalfari avesse indovinato. Ho postato una foto che riassume velocemente lo stato delle cose. Sto facendo il tifo perchè il govermo della svolta si avveri. Renzi&Boschi hanno promesso di non farne parte ma  solo i padroni. I grilini mostrano oltre ragionevoli dubbi, il loro stato di cercantoni di prebende. Pur di non interrompere la legislatura (l'ultima) sarebbero disposti ad un Grillo Pride. Una autentica vergogna ed una resa senza condizioni all'unico partito che permette ancora di stare in parlamento. Conte ha già preparato il discorso del commiato? Credo che il Pd abbia fatto bene a tentare di stringere un accordo con i disperati della piattaforma. Niente che non abbiano già perso e molto da guadagnare. Un ritorno insperato sulle poltrone che nessuno come loro sa sfruttare. Si avvera la strategia che la "strana" accoppiata dell'informazione Repubblica&Sky sta disegnando da mesi. Le contumelie, gli scandali pilotati ed intercettati, gli sbarchi concordati, le foto pietose, sono un ricordo. I grillini sono usciti dal Gange dell'informazione piddina come nuovi. Ho letto il comunicato che la Petitti stile Croatti ha pubblicato sulle 5 (cinque) richieste della Direzione del Pd. Andate a fa..con quelle potete sposare anche CasaPound.
PS Come dice l'amico Roberto manca solo "lavorare per la pace nel mondo"
m.lugaresi